Perpetua® vi comunica che dal 9 al 19 agosto non verranno effettuate spedizioni dei prodotti acquistati sullo shop online.
logo-sticky
Hai acquistato nello shop Perpetua?
Accedi al tuo account

Il Caso Scrigno – report evento

Il Caso Scrigno – report evento

Il negozio Arclinea di Vicenza è già gremito quando il sole inizia a tramontare. Assiepati tra le cucine, tutti gettano occhiate incuriosite sul misterioso oggetto celato da un telo scuro. Susanna Martucci, CEO Alisea, racconta il percorso che ha portato a questo incontro singolare.

Al suo fianco Mick Odelli, artista immersivo e mago della luce, conosciuto poco più di un anno fa, in occasione del primo evento TedxVicenza di cui era stato speaker. Il tema di quell’edizione era “Planting the seeds”, piantare assieme i semi giusti per un futuro migliore per la propria città. E se TedxVicenza era stato il momento della semina, il Caso Scrigno è il momento in cui i germogli oramai cresciuti mostrano i primi frutti. Ma per raccogliere frutti innovativi è necessario che i semi siano condivisi, che vengano piantati nel segno di incontri e sinergie inediti. E’ così che il patrimonio genetico si amplia e permette di evolversi, di creare il futuro in maniera differente. Il telo viene lasciato cadere, Scrigno è svelato. Un oggetto insolito, un monolite nero che si apre mostrando al suo interno una Perpetua.

E’ il prodotto della sinergia tra Alisea e Senso Immersive, un progetto costruito attorno a Perpetua la matita, il nuovo ed innovativo modo di presentarla.

Attorno a Perpetua posta al centro, l’abilità creativa di Mick e team ha creato una narrazione visiva dinamica capace di raccontarne la storia ed i valori.
Per ora Scrigno è solo un prototipo, che evolverà passo dopo passo, calibrandosi su Perpetua. E’ il simbolo delle potenzialità delle nuove sinergie, un modo di lavorare assieme che supera in efficacia il rapporto azienda-cliente. Non si tratta di Senso Immersive che propone un prodotto ad Alisea, ma si tratta di due aziende che progettano assieme, che condividono conoscenze e che lavorano fianco a fianco per creare qualcosa che sia il risultato di intenzione e sforzi comuni. Andare oltre, stupire, innovare, mostrare la propria visione del futuro.

Poi, il suono di piatti e padelle risveglia i presenti dall’incanto di Scrigno. Lo Chef Stefano Caoduro e il suo team iniziano a danzare attorno al concentrato di design, innovazione tecnologica e funzionalità che costituisce ogni cucina Arclinea. Caoduro, che come cardine della propria filosofia culinaria ha la qualità e la sanezza (genuinità) degli ingredienti, crea a partire dagli ortaggi freschissimi e a km 0 che provengono da 100Orti. Alle porte di Vicenza infatti, Chiara Centofanti ha creato un’azienda agricola biologica che promuove la biodiversità, coltivando più di mille specie, recuperando varietà antiche e dimenticate. Anche lei era salita sullo stesso palco di Mick, per piantare i semi durante il primo evento TedxVicenza. Tra le cucine Arclinea, che da oltre 90 anni porta il nome di Vicenza in tutto il mondo, si aggira Alberto Galla, quarta generazione della dinastia di librai, colonna portante e nome tra i più strettamente legati alla storia imprenditoriale del territorio, che contribuiscono a scrivere dal 1880. Infatti, sarà proprio nella cartoleria Galla di Corso Palladio che Scrigno sarà esposto al pubblico per le prima volta.

Storia, tradizione e cultura si uniscono ad innovazione, tecnologia e creatività. L’amalgama degli ingredienti creata dallo chef è lo specchio perfetto di questa contaminazione di personalità e menti pensanti tutte diverse, che costituiscono la ricetta per un futuro migliore. Un futuro che sia sano come i cibi che cucina Stefano, rispettoso della natura come gli ortaggi di Chiara, innovativo e visionario come le creazioni di Senso Immersive, creativo e attento all’ambiente come Alisea, che ci faccia sentire a casa in qualsiasi parte del mondo come fa Arclinea, che sappia recuperare nella tradizione e nella cultura la forza per rimanere sempre se stessi e per essere una guida per gli altri come fanno i Galla dal 1880.

Questo è solo l’inizio, l’evento pilota di un format che ha già tutta l’intenzione di ripetersi. A settembre sbarcherà a Milano carico di novità, a cominciare dalla prossima evoluzione di Scrigno stesso.
Il mistero Scrigno per ora è svelato ma chissà a cosa porteranno le nuove sinergie, i nuovi incontri e i nuovi stimoli nati tra le cucine, assaporando cibo buono e sano e guardando Perpetua farsi luce e raccontare la propria storia. E da ora, grazie a Scrigno, con ancora più magia.

[cm_simple_form id=1]