logo-sticky
Hai acquistato nello shop Perpetua?
Accedi al tuo account

L’Arte di impugnare una matita

L’ARTE DI IMPUGNARE UNA MATITA

Luc è fiammingo, è un insegnante di Inglese.

Ha confidenza con gessi, lavagne, penne, fogli e computer. Ma non parlategli di matite.
Seduti al caffè dell’Università, per la curiosità propria dei bravi insegnanti, si interessa a Perpetua, della quale ha sentito vagamente parlare e poi prima della lezione racconta perché non va d’accordo con la categoria.

Mio fratello è molto bravo a disegnare e anche mio padre.
Se ci penso, non riesco a ricordare una sola busta senza un disegno di mio padre, solo per rendere il biglietto più personale.
Io invece non ho nessuna abilità nel disegno, mi ha sempre imbarazzato perché non mi riesce naturale.
Per me la matita è piuttosto qualcosa di funzionale, c’è sempre una matita sulla mia scrivania o nella mia macchina. Perché una matita funziona sempre, non come una penna che soffre gli sbalzi di temperatura o si secca se non la usi.
Con una matita puoi cancellare, è decisamente una bella invenzione…ma, ma….insomma non ho un particolare feeling con la matita perché non la so tenere bene, come si fa a impugnare una matita?
Nessuno te lo insegna!
Il lato piatto di Perpetua, che è un dato assai particolare, mi aiuta nell’impresa. Potrei anche provare, anzi, provo.